MERCOLEDI MATTINA

Da http://pietroautier.myblog.it

     http://giulianolazzari.myblog.it

Drrrrrin !

Lo squillo fece sobbalzare tutti gli uomini che erano nella

stanza, scuotendoli dal loro torpore.

Mitchell alzò una mano per rassicurarli, mentre con l’altra

mano sollevava il ricevitore.

Si muoveva con la scioltezza di un atleta o di una macchina

ben lubrificata.

– 493-7282

– Parla Condor. E’ quasi finita.

– Bene. Allora perché non..

– Ho detto quasi. Ora ascoltami, e ascoltami bene. Maronick,

Weatherby e la loro gang lavoravano agli ordini di un certo

Atwood. Cercavano di coprire un’operazione di contrabbando

effettuata dal 68 al 90. Mascheravano le spedizioni servendosi

della Agency.

Heidegger l’aveva scoperto.

Tutto il resto è stato una conseguenza naturale.

– Mi è rimasto un lavoretto da sbrigare. Se mi va male lo saprete.

In ogni modo ho spedito due lettere alla mia amica.

Farete bene a ritirarle. Arriveranno questa mattina.

– Sarà bene che mandiate una squadra in gamba a casa di Atwood.

E tirateli fuori da lì…per Dio…

( J. Grady, I sei giorni del condor, Bur ed. )

escher.jpg
MERCOLEDI MATTINAultima modifica: 2010-06-02T11:00:00+00:00da giuliano106
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento