APPUNTO 31

http://pietroautier.myblog.it

http://giulianolazzari.splinder.com

In questo mio racconto, su ciò devo essere brutalmente esplicito,

la psicologia è sostituita di peso dall’ideologia.

Il lettore dunque non si illuda : egli non si imbatterà mai in quei

personaggi che miseramente si svolgono e si evolvono, rivelandosi

agli altri protagonisti, e al lettore, man mano, che gli avvenimenti, di cui

 sono causa o da cui sono giocati, li costringono a una drammatica coerenza.

 E così, nel mio racconto, non ci sono nemmeno comparse di questo tipo.

Non c’è quindi ragione nè piacere a descrivere ricevimenti.

E questa è, non lo nego, una buona scusa per non descrivere ciò che

 non amo e di cui dunque non ho vera esperienza.

Ma c’è ancora dell’altro, al giustificare tutto questo : nella psicologia c’è

sempre qualcos’altro e qualcosa di più che la psicologia.

E così anche nella figura sociale c’è qualcos’altro  e qualcosa di più della

figura sociale. 

Si badi bene che non ho detto ‘fuori’ o ‘sopra’ la psicologia o la figura 

sociale, ma in esse stesse. Non potrei dire di non conoscere,

magari anche con l’aiuto della psicanalisi, la psicologia .

Ma la conoscenza dell’animo umano è, appunto, qualcosa di diverso

 e di più.

Analogalmente potrei dire che, anche stavolta magari attraverso la

cultura marxista, conosco abbastanza bene la ‘socialità’ di un individuo.

Ma, anche in tal caso, la conoscenza dell’animo umano è qualcosa di 

più di tale conoscenza sociale.

Cos’è quest’animo umano ?

E’ una presenza ; una realtà ; ecco tutto.

Esso incombe attraverso l’individuo cui appartiene, e su lui, come

un suo doppio monumentale e nel tempo stesso inefferabile. 

Tale ‘figura incombente’ sta là dove può stare.

Ha la proprietà dei corpi.

Io non farò dunque mai, in questo mio racconto, della psicologia;

ma la mia conoscenza dell’animo umano mi impedirà certamente di 

mettere la psicologia al servizio dell’ideologia in modo sbagliato (questo

compito lo lasciamo ad altri aguzzini).

Cioè ogni personaggio, sono sicuro, sarà e agirà come non può che 

essere e agire anche secondo le deduzioni della più classica delle 

psicologie : nessuno starà fuor di posto, di questo il lettore può 

essere ben certo.

( P. P. Pasolini, Petrolio )

                                           

yhjnmbngt.jpg

  

APPUNTO 31ultima modifica: 2010-06-13T19:00:00+00:00da giuliano106
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento