UNA DIAGNOSI (seconda seduta)

Precedente capitolo:

frammenti-di-un-sogno-2.html

Da  http://giulianolazzari.myblog.it

http://pietroautier.myblog.it

http://lazzari.myblog.it

www.giulianolazzari.com

SECONDO QUESTI STUDIOSI, DUNQUE, GLI SCIAMANI ERANO PERSONE

DALLA MENTE ABERRATA…..

Come avviene spesso nell’ambito scientifico, un’opinione

consolidata non viene più messa in discussione; così

anche il rinomato neuropatologo S.N. Davidenkov,                         indiano2.jpg

nel 1947, parlava dello sciamanesimo come di un

‘culto dell’isteria’, ‘una nevrosi organizzata, che

assume una forma stabile e definitiva’.

La visione dello sciamano come individuo

mentalmente disturbato regnò nell’ambito

scientifico per quasi mezzo secolo, e anche

se studiosi come Shirokogorov, Kosokov e

Suslov non lo accettarono, le loro obiezioni

furono per lo più ignorate.                                                                   indiano3.jpg

In occidente, uno dei primi a rifiutare questa

tesi fu Chadwick nel 1936, ma le sue critiche

non portarono comunque alla crisi di tale

teoria. Solo negli ultimi venti o trent’anni si

è verificata una vera e propria svolta

interpretativa: l’assunto secondo il quale la

mente dello sciamano è caratterizzata da deviazioni                                indiano4.jpg

rispetto alla norma non viene più considerato

soddisfacente da molti studiosi.

Ciònonostante, l’idea dello sciamano come

individuo nevrastenico non è stata del tutto

abbondanata.

Qual’è l’ipotesi corretta?

Lo sciamano è sano di mente?                                                                      sciamano.jpg

E’ il momento di avere una risposta chiara

a questa domanda.

Non si tratta infatti di una figura peregrina nella

storia dell’umanità: ‘il servitore degli spiriti’ è una

persona che ha assunto una funzione molto

importante all’interno del proprio

orizzonte culturale                                   

La teoria che lo vede come un semplice malato                                           indiano6.jpg

di mente risulta dunque semplicistica e in

conflitto con tutta una serie di fatti che ci

accingiamo ad esaminare.

Per demolire la tesi dello sciamano come

individuo nevrastenico (in balia di nevrastenici

e non solo) …dovremo continuare altre

sedute….

(M.M. Balzer, il presente intervento è di N. Basilov,

I mondi degli sciamani)

…segnalo due blog interessanti

http://lawlib.lclark.edu/blog/native_america

http://turtletalk.wordpress.com

indiano5.jpg
UNA DIAGNOSI (seconda seduta)ultima modifica: 2010-07-22T22:06:00+00:00da giuliano106
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento