I TESTIMONI

Affermare che ‘nessuna prova                          897878.jpg

attendibile può far pensare’

che gli spari siano partiti

da un luogo che non sia

il Deposito dei libri significa

ignorare le testimonianze

della signorina Mercer,

di Bowers, di Price,

di Holland,

dell’agente Weizman

e del ferroviere che parlò

con lui.

Eppure le dichiarazioni

di queste sei persone

collimano e si confermano a vicenda. Il fatto che queste testimonianze

siano così concordi significa che il loro denominatore comune è certamente, se non lo 

spergiuro, la verità. 

Il fatto che la Commissione abbia respinto con decisione apparentemente arbitraria queste 

testimonianze torna più a danno della Commissione stessa di quanto non infirmi l’attendibilità

dei testimoni, perché di fatto un altro centinaio di pesone era convinto che i colpi fossero 

partiti dalla collinetta. La Commissione conosceva i nomi di almeno 266 individui presenti 

sul luogo del delitto, 259 dei quali erano in grado di testimoniare. 23 comparvero davanti ad

almeno un membro della Commissione; altri 58 furono interrogati da un avvocato della 

Commissione stessa; e altri 123 dalla polizia di Dallas, dall’ufficio dello sceriffo della

contea, dall’FBI o dal Servizio Segreto. 55 persone di cui si conoscevano i nomi e che si erano

trovate sul luogo del delitto non sembra siano mai state interrogate dalle autorità locali o

federali. 

92 testimoni su 124 affermano, esplicitamente o indicando la direzione verso la quale

guardarono o corsero, che era stata la collinetta e non il Deposito dei libri il punto dal 

quale erano partiti gli spari. 58 testimoni complessivamente affermarono che si era 

sparato dalla collinetta, e almeno altri 34 corsero in questa direzione o volsero comunque ad

essa la loro attenzione nel momento in cui sentirono sparare. 

La Commissione e i suoi investigatori non chiesero a 21 di loro da dove ritenevano fossero

partiti i colpi. Gli altri 13 quando furono interrogati dissero di non essere sicuri o di non

potere precisare la provenienza degli spari.

A parte Lee Bowers, che assistette alla scena da una torre oltre la palizzata, i testimoni che

meglio potevano osservare la zona cintata erano quelli che si trovavano sul cavalcavia della

ferrovia sopra Elm Street. Mentre s’avvicinava il corteo c’erano sul ponte 13 ferrovieri e 2 

poliziotti di Dallas, e la collinetta era alla loro sinistra. Nessuno dei ferrovieri fu invitato

a presentarsi alla Commissione Warren, ma 4 furono interrogati da un avvocato della

Commissione e 9 da agenti dell’FBI. 5 di loro dissero che i colpi venivano dalla collinetta e

altri 6 che quando avevano inteso sparare avevano subito rivolto la loro attenzione alla

collinetta stessa. 

Vale la pena osservare che nessuno di questi 13 uomini, che pure erano i testimoni più 

vicini alla collinetta, disse di aver pensato che i colpi fossero partiti dal Deposito dei libri,

mentre 11 di loro affermarono esplicitamente o implicitamente che secondo loro il tiratore

si era appostato nell’area cintata sopra la collinetta.

S.M. Holland raccontò a un rappresentante della Commissione che al momento degli spari

‘si levò da sotto quegli alberi uno sbuffo di fumo a un’altezza di circa due metri da terra.

Dal punto dove mi trovavo lo si poteva vedere bene’. 

In una dichiarazione firmata il giorno del delitto Holland disse:’ Guardai verso il porticato e

gli alberi e vidi uno sbuffo di fumo proveniente dagli alberi’. Aggiunse anche che ‘lo sbuffo 

di fumo che vidi veniva sicuramente da dietro il porticato ed era passato attraverso gli alberi’.

Altri 6 uomini che si trovavono sul cavalcavia videro del fumo nello stesso punto.

Il 22 novembre Austin L. Miller affermò in una dichiarazione giurata: ‘Ho visto qualcosa che

mi sembrava fumo o vapore venire da un gruppo di alberi posti a nord di Elm Steet oltre

i binari della ferrovia’. Egli fu interrogato per la prima volta da un avvocato della

Commissione quattro mesi e mezzo dopo il delitto. Il colloquio fu breve essendo durato

solo pochi minuti. L’avvocato non fece domande sul fumo e Miller venne congedato prima

che potesse accennare all’importantissima osservazione fatta nella sua deposizione scritta.

In colloqui filmati, sia James L. Simmons sia Richard C. Dodd mi dissero di aver visto del

fumo vicino ai cespugli e agli alberi all’angolo della palizzata. Simmons disse che il rumore

degli spari ‘veniva da un punto a sinistra e di fronte a quello dove ci trovavamo, cioè dalla

parte della palizzata, e c’era uno sbuffo di fumo che partiva da sotto gli alberi sul terrapieno’.

Dodd disse: ‘Il fumo veniva da dietro la siepe sul lato nord della piazza’. 

Anche Walter L. Winborn e Thomas J. Murphy dichiararono a un investigatore indipendente

di aver visto del fumo tra gli alberi sulla collinetta, e Clemon E. Johnson dichiarò agli agenti

dell’FBI di aver notato del ‘fumo bianco’. 

Persino alcuni che si trovavano davanti al Deposito dei libri fecero capire che i colpi non erano

partiti dall’edificio. 

Ochus W. Campbell, vicepresidente del Deposito dichiarò per esempio: ‘Udii degli spari partiti,

mi sembrò, da un punto nelle vicinanze dei binari ferroviari che ci sono al di là del viadotto

di Elm Street’. Disse anche che non aveva ‘avuto motivo di volgere lo sguardo verso l’edificio

del Deposito dei libri scolastici perché pensavo che i colpi fossero venuti da occidente’.

Alcune delle persone che si trovavono davanti alla palizzata indicarono come possibile fonte

degli spari la collinetta ed eslusero il Deposito. Mary Woodward, un’impiegata del ‘Morning

News’ di Dallas che assistette alla scena da un punto davanti alla palizzata, un po’ sulla

sinistra, scrisse che ‘ci fu improvvisamente uno spaventoso e assordante rumore che veniva

da dietro, leggermente sulla destra’. Ancor più vicino alla palizzata era Abraham Zapruder,

un fotografo dilettante che filmò il delitto. 

In un rapporto su un colloquio avuto con lui da un membro del Servizio Segreto si dice:

‘SECONDO IL SIGNOR ZAPRUDER L’ASSASSINO SI TROVAVA ALLE SUE SPALLE’.

(Mark Lane, L’America ricorre in appello)

8978678.jpg

       

 

I TESTIMONIultima modifica: 2010-09-25T08:20:00+00:00da giuliano106
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento