UN CLERO INFAME

I chierici si spacciano per pastori 

ma sono assassini

sotto parvenza di santità.

Quando li vedo vestirsi,

mi viene in mente

messer Isengrino che un giorno

voleva entrare in un ovile:

per paura dei cani

indossò una pelle di pecora

per eludere la loro sorveglianza,

poi divorò a tradimento.

Re e imperatori,

duchi, conti e contini,

insieme a cavalieri,

solevano governare il mondo:

ora vedo che i chierici

si sono impadroniti del potere

con il furto e il tradimento,

con l’ipocrisia,

con la forza e con le prediche;

e si risentono

se non gli si lascia ogni cosa:

sarà così, malgrado tutto.

Più grandi sono,

meno valore hanno,

più follia

e meno franchezza,

più menzogna

e meno istruzione,

più peccati

e meno amore reciproco.

Parlo dei cattivi chierici,

perché non ho mai sentito dire

che vi siano peggiori nemici di Dio

dai tempi antichi.

Quando sono al refettorio

non trovo onorevole

vedere i più vili

seduti alla tavola più importante

ed essere i primi a scegliere;

sentite una grande villania:

osano venirci

e nessuno li allontana.

Ma non ho mai visto

un povero diavolo di mendicante

sedersi accanto ai ricchi;

vi garantisco che mai hanno commesso una simile colpa!

Gli Alcaidi e gli Almassori

non temono

che abiti e priori

vadano a invadere le loro terre

e se ne impadroniscano,

perché ciò costerebbe loro troppa pena;

qui si preoccupano solo di come

impossessarsi del mondo

e cacciare messer….Pietro

dal suo rifugio.

Ma lo ha sfidato qualcuno

che non se ne rallegra mai molto.

Chierici, chi vi ha considerati

privi di un cuore perverso e ingiusto

ha sbagliato i suoi conti:

PERCHE’ MAI HO VISTO GENTE PEGGIORE! 

(Peire Cardenal, 1229/1230, eretico)

Da http://giulianolazzari.splinder.com

georg.jpg

  

 

UN CLERO INFAMEultima modifica: 2010-11-04T23:00:00+00:00da giuliano106
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento