IL CEDRO: TROMBA D’ORO DELLA SOLARITA’ (7)

NOMI – Cedrus da Arabi –                       cedro del libano.jpg

Serbin da Greci – Oxicedro

da molti – Reomiher da

Hebrei nel Genesis – 

Ginepro da Diascoride –

Sethim dal Esodo cap.

25 et 26 –

Alkitran da Serapione il

maggiore. 

GENERA – Soto questo nome

4 sonno le spezie di Cedri, 2 di

Theophrasto, queste dipinte

2, una delle sacre littere et una

Atlantica come dice M. Aloise

Anguillara ne suoi Pareri. 

Et quello de Diascoride son il Genepro volgare.

FORMA – Paragona la pianta ai ginepri e soggiunge in fine:”Et il maggiore il fruto di pino 

ma minor alquanto….

LUOGHO – In Phenice, in Licia, in Livorno et a Ostia apresso a Roma ne son in quantità

di questo Phenicea. Et in Istria, ma per esser simili a Genepri li tolghono in falo per Genepri.

In Cipri vengono in tanta procerita che cinque huomeni ci bisognia ad abraciare il tronco et

con altezza di 25 passa, ma gli optimi sonno in Africa, nel monte Libano et a Tripoli de

Soria. 

TEMPO – Sempre in ogni staggion sonno virenti. Suoi fruti nell’autunno, et sempre inanti

che maturati producono gli altri novelli fruti et molte volte il primo vede il terzio.

AMANO – Ne monti frigidi et sassosi sonno il suo proprio et non li bisognia tagliare suoe

cime, impero si muore et piui non germinano.

(Pietro Antonio Michiel, I cinque libri di piante, Codice Marciano, 1789)

Da http://giulianolazzari.splinder.com

cedro2.jpg

      

 

IL CEDRO: TROMBA D’ORO DELLA SOLARITA’ (7)ultima modifica: 2010-11-06T08:00:00+00:00da giuliano106
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento