IL PROGRAMMA MERRIMAC E RESISTENCE (4)

Precedente capitolo

http://dialoghiconpietroautier.myblog.it/archive/2010/11/23/il-programma-chaos-3.html

Sotto la denominazione                                  dott stranamore.jpg

‘Merrimac’ è stato

identificato il

progetto di

infiltrazione di

agenti CIA nei

gruppi pacifisti

di stanza a

Washington e in

altre organizzazioni

attiviste di colore.

La finalità di tale

programma era

semplicemente quella di ottenere tempestivamente le avvisaglie di

manfestazioni di dimostranti e informazioni preventive di altre possibili minacce

fisiche alla CIA. La raccolta di informazioni si concretizzava nell’acquisizione di dati

e notizie riguardanti la leadership delle diverse organizzazioni tenute sotto osservazione,

le relative disponibilità di mezzi e di fondi, le attività a breve e medio termine, le politiche

e le strategie in prospettiva.

IL PROGRAMMA RESISTENCE

‘Resistence’,                                               dott stranamore2.jpg

gemello di ‘Merrimac’,

è l’altro programma

che venne avviato

dall’ufficio di

sicurezza della

CIA,

l’articolazione che

ha incarico di tutelare

gli agenti, le strutture

e le informazioni.

In particolare

‘Resistence’ è stato il più significativo sforzo per ottenere

una grande quantità di informazioni per prevedere atti violenti che possono dar luogo

a situazioni a rischio per le installazioni della CIA e per tutto quel che ruota attorno

alla grande organizzazione americana di intelligence.

Nel periodo compreso tra il 1967 ed il 1973 il programma consente la redazione di

numerosi rapporti informativi sui gruppi radicali sparsi negli Stati Uniti e all’estero,

di dossier sulla situazione nei vari campus universitari.

La maggior parte dei dati raccolti delle unità periferiche e spediti al quartier generale

della CIA era materiale proveniente da fonti aperte, COME GIORNALISTI, QUOTIDIANI,

DOCENTI, PROFESSORI, e così via, oltre che pubblicazioni ed editori di libero

accesso. Altre importanti informazioni vennero recuperate grazie alla cooperazione

dei dipartimenti della polizia locale, municipale, dai funzionari di campus e dalle

autorità sul territorio che – in alcuni casi – si erano a loro volta avvalsi di tecniche

di acquisizione come l’uso di INFORMATORI, DELATORI, E IMPROVVISATE

SPIE, tutti ben retribuiti dalla CIA.

(Rapetto, Di Nunzio, L’Atlante delle spie)

Da http://giulianolazzari.splinder.com

 

dottor stranamore3.jpg

 

 

IL PROGRAMMA MERRIMAC E RESISTENCE (4)ultima modifica: 2010-11-23T16:30:00+00:00da giuliano106
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento