UNA COMUNITA’

hindu_kush.jpg

Precedente capitolo:

la-storia-e-i-suoi-saccheggi.html

…Rinfranchi i suoi passi camminando in modo perfetto

in tutte le vie di Dio come ha ordinato

nel tempo stabilito delle sue testimonianze,

senza distogliersene a destra o a sinistra

e senza trasgredire neppure una di tutte le sue parole.

Allora egli sarà accetto per mezzo di espiazioni gradevoli

davanti a Dio, e ciò varrà per lui qual patto della comunità intera.

Per il saggio affinché istruisca e ammaestri tutti i figli

della luce sulla storia di tutti i figli dell’uomo

su tutti i generi dei loro spiriti con i loro caratteri,

secondo le loro opere, e sulle loro genealogia,

sulla visita nella quale saranno colpiti

e sul tempo della loro retribuzione.

Dal Dio sapientissimo procede tutto ciò

che è e sarà: prima che essi siano

egli stabilisce tutto il loro piano,

ed allorché esistono compiono le loro azioni

in base a quanto è stato per essi determinato

conformemente al piano della sua gloria,

senza alcun mutamento.

Nella sua mano vi sono le norme per tutti

ed è lui che li sostiene in tutti i loro bisogni,

è lui che ha creato l’uomo per il dominio sul mondo;

e ha disposto per lui due spiriti affinché cammini

con essi fino al tempo stabilito della sua visita.

Questi sono gli spiriti della verità

e della ingiustizia.

In una sorgente di luce sono le origini

della verità e da una  fonte di tenebra

le origini dell’ingiustizia.

In mano al principe delle luci è l’impero

su tutti i figli della giustizia:

essi camminano sulle vie della luce.

Ed in mano all’angelo della tenebra

è tutto l’impero sui figli dell’ingiustizia:

essi camminano sulle vie della tenebra.

Dall’angelo della tenebra (derivano) le aberrazioni

di tutti i figli della giustizia,

tutti i loro peccati, le loro iniquità,

la loro colpa, e le loro azioni perverse

sono l’effetto del suo impero in conformità

dei misteri di Dio fino al tempo da lui stabilito;

tutti i loro flagelli e i periodi delle loro avversità

sono sotto l’impero della sua ostilità;

e tutti gli spiriti della sua morte sono intenti

a fare incespicare i figli della luce.

(IQS, III, 13; IV, 26)

 

1634k2.jpg

 

UNA COMUNITA’ultima modifica: 2011-01-07T22:00:00+00:00da giuliano106
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento