ALTRE LAPIDI DEL CIMITERO: FLETCHER MCGEE

Dello stesso autore vedi anche:

washington-mcneely.html

Eretici vivi e morti in:

paginedistoria.myblog.it

face.jpg

 

Da http://storiadiuneretico.myblog.it

http://giulianolazzari.myblog.it

http://lazzari.myblog.it

www.giulianolazzari.com

 

 

Mi prese la forza minuto per minuto

mi prese la vita ora per ora,

mi risucchiò come una luna febbricitante

che fruga il mondo nel suo giro.

I giorni passarono come ombre,

i minuti rotarono come stelle.

Mi prese dal cuore la pietà,

e la trasformò in sorrisi.

Era un pugno di creta di scultore,

e i miei segreti pensieri erano dita :

volavano dietro la sua fronte pensosa

e la segnavano di una pena profonda.

Le sigillarono le labbra, le afflosciarono le guance,

e le gonfiarono gli occhi di dolore.

La mia anima era entrata nella creta,

lottando come una schiera di diavoli.

Non era mia, non era la sua ;

lei la teneva, ma queste lotte

le modellarono un volto che detestava,

un volto che io temevo di vedere.

Battei alle finestre, scossi i paletti.

Mi nascosi in un angolo…

e allora morì e mi perseguitò col suo spettro,

e mi diede la caccia finché non fui morto.

(Masters, Antologia dello Spoon River, Einaudi)

hjujlkmnuy.jpg
ALTRE LAPIDI DEL CIMITERO: FLETCHER MCGEEultima modifica: 2011-03-08T06:00:00+00:00da giuliano106
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento