I CORVI 3

Da  paginedistoria.myblog.it

 

Ora non so che fine abbia fatto perchè non ebbi l’accortezza di

marcarla in maniera particolare, ma ho il sospetto che sia stata

proprio lei a portarmi le ladre nel pollaio.

Le cornacchie stavano nascoste e immobili tra gli alberi ed aspettavano

 il coccodè delle galline, e se attorno a casa non c’era nessuno scendevano

leste verso la cesta delle uova, ne infilavano uno con il becco e 

volavano via nel folto a sorbirselo.

In principio avevo creduto che fossero gli scoiattoli o la donnola perché

sotto il bosco avevo trovato i gusci vuoti, ma un giorno che mi 

decisi di fare la posta con pazienza le sorpresi sulla porta del 

pollaio con il becco nell’uovo. 

Per farle smettere ci sarebbe stato un mezzo : ammazzarne una con 

il fucile e poi appenderla ad una pertica sopra il pollaio: a uno 

spauracchio così si sa che nessuna cornacchia si avvicina.

Ma lasciai perdere.

(M. R. Stern, Uomini, boschi e api, Einaudi)

lkjiujh.jpg

  

 

I CORVI 3ultima modifica: 2011-06-17T16:00:00+00:00da giuliano106
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento