PREVISIONI & BILANCI (breve storia di una economia)

Precedente capitolo in:

riserva-aurea.html

Prosegue in:

la-ferrovia-avanza.html

 

previsioni & bilanci

 

 

La struttura finanziaria della nazione americana dopo la guerra di

Secessione somigliava a un grande bacino imbrifero.

All’interno c’erano i pozzetti di raccolta, le banche rurali che raccoglievano

il capitale degli agricoltori e dei commercianti. I banchieri di campagna

inviavano gran parte di questo denaro nelle città più grandi, dove

piazzavano una larga parte dei loro fondi in conti fruttiferi presso

altri istituti; malgrado il loro rendimento basso, erano in genere

considerati un investimento più sicuro rispetto alle alternative

disponibili nelle campagne. 

previsioni & bilanci

Tale processo era obbligatorio per le banche d’interesse nazionale,

che erano tenute per legge a mantenere conti di riserva presso le

banche di determinate città. A loro volta le banche di queste città

dovevano mantenere conti di riserva presso le banche di New York.

Man mano che la massa monetaria del paese affluiva nel grande

bacino finanziario al centro di Manhattan, i banchieri ne investivano

buona parte in prestiti a vista a brevessimo termine a alto tasso d’

interesse agli operatori di borsa, legando le sorti delle comunità

rurali più sperdute all’andamento del mercato azionario. 

previsioni & bilanci

Il collegamento funzionava in entrambe le direzioni.

Alla fine dell’autunno le banche rurali attengevano ai loro depositi

di riserva nelle città e a loro volta gli agricoltori e i commercianti

di campagna prelevavano soldi per l’ondata di transazioni legate

al raccolto e alla sua spedizione nelle città e nei porti marittimi.

Questo drenaggio annuale di denaro sul mercato di New York

portava inevitabilmente alla penuria di fondi a Wall Street.

Nell’Ottocento i momenti di panico del mercato azionario capitarono

quasi tutti in autunno il ‘movimento dei raccolti’, come veniva

chiamato.

A partire dal Novecento, il sistema della Federal Reserve avrebbe

semplificato molto i grandi movimenti di denaro attraverso il paese.

Le dodici filiali della banca centrale cominciarono a tenere parte dei

conti di riserva degli istituti finanziari, e quindi le operazioni finanziarie

fra questi ultimi divennero soprattutto una questione di contabilità. 

previsioni & bilanci

Ma negli anni settanta dell’Ottocento le banche dipendevano in larga

misura dai contanti. Con le stanze di compensazione limitate a poche

grandi città, i pagamenti e le operazioni fra banche venivano effettuati

principalmente facendo viaggiare fasci di banconote attraverso il

paese. 

Durante tutto l’anno grandi quantitativi di denaro si muovevano

verso New York per tornare in autunno verso le zone dei terreni

agricoli.

E viaggiavano tutti per ferrovia. 

previsioni & bilanci

Le compagnie ferroviarie non maneggiavano direttamente i carichi

di contanti; questo compito era affidato ai servizi di corriere espresso,

che firmavano contratti in esclusiva con le varie ferrovie.

Nel 1872 molti abitanti del Missouri si erano indignati per il modo

in cui erano state finanziate le ferrovie. 

Paradossalmente, la loro rabbia era il risultato indiretto degli sforzi

dei radicali di allontanare il governo statale dalle società ferroviarie.

Lo stato aveva sborsato 31735840 dollari per costruire diversi tratti

principali, a cominciare dalla metà del secolo, ma tutte le società

tranne una avevano fatto bancarotta e nel 1865 le linee erano ancora

incompiute. 

previsioni & bilanci

Disgustati i radicali avevano venduto il pacchetto azionario del

governo subito dopo la guerra e avevano inserito il divieto di

concedere altri aiuti statali nella costituzione del 1865.

Contee, città e circoscrizioni si affrettarono a colmare il vuoto con

la ferma convinzione che i contributi governativi alle ferrovie 

fossero essenziali; gli investitori privati non avevano né i soldi

né la volontà di costruire nuove linee. 

Nel frattempo si diffondeva la convinzione generale che i

collegamenti ferroviari avrebbero fatto crescere i prezzi dei terreni,

attirato immigranti e consentito agli agricoltori di accedere a 

mercati più lontani e redditizi. E l’idea risultò in gran parte esatta:

le zone in cui venivano posati i binari crebbero più rapidamente 

delle altre del decennio successivo alla guerra, in termini di 

popolazione e di valore dei terreni. 

previsioni & bilanci

Aiutata da una nuova legge che dava impulso alla costituzione di

nuove società, fra il 1866 e il 1873 nel Missouri nacquero oltre 40

compagnie ferroviarie locali. Per finanziarle la gente delle campagne,

ansiosa di poter contare su collegamenti veloci con la grande 

rete ferroviaria che univa l’intero paese, sottoscrisse obbligazioni

governative locali per 17.199.950 dollari. 

(T. J. Stiles, Jesse James, Storia del bandito ribelle)

 

 

previsioni & bilanci

  

PREVISIONI & BILANCI (breve storia di una economia)ultima modifica: 2011-08-06T19:00:00+00:00da giuliano106
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento