PERCHE’ IL TEMPO E’ PREZIOSO NELLO ‘SPIRITO’ DI QUESTO PICCOLO MONDO

perché il tempo è prezioso nello spirito di questo piccolo mondo

 

Precedente capitolo:

ma-se-ben-ricordo-vi-era-anche-un-uomo-che-pensava-solo-al-v.html

Prosegue in:

conveniva-esser-muti-in-quegli-anni-duri.html

Foto del blog:

e-la-sua-fine-ricordare.html 

Libri, memorie, ….dialoghi…

imieilibri.myblog.it 

 

perché il tempo è prezioso nello spirito di questo piccolo mondo

 

 

 

 

…A Roosevelt Field, giunti, collocammo l’apparecchio all’estremità

occidentale del campo, incominciando subito il rifornimento finale

della benzina.

Alle sette e quaranta, infine, il motore venne avviato e, dieci minuti

più tardi, cioè precisamente alle 7 e 52, decollavo pel mio volo verso

Parigi.

A causa della pioggia caduta durante la notte, il terreno del campo

era piuttosto molle e l’apparecchio, sovraccarico, stentava a prendere

velocità ma, non appena oltrepassato il segnale posto a metà del

campo, mi apparve evidente che avrei potuto superare con facilità

gli ostacoli che si trovavono all’estremità di questo. 

 

perché il tempo è prezioso nello spirito di questo piccolo mondo

 

Passai, infatti, sopra un sentiero a 15 piedi d’altezza e sopra una linea

telefonica a 20 piedi, pur serbando ancora una discreta riserva di velo-

cità, tanto che sono persuaso che il veicolo avrebbe potuto egualmente

decollare da un campo in condizioni meno propizie e con un sovracca-

rico di altre 500 libbre di essenza.

Appena fui in aria, virai leggermente a destra per evitare alcuni alberi

elevati su una collina che sorgeva proprio di fronte a me, ma, lì a poco,

avendo raggiunto alcune centinaia di yards di altezza, sufficienti per

superare qualsiasi ostacolo, misi il motore a 1750 giri al minuto e,

mantenendomi in rotta con la bussola, puntai con l’apparecchio ver-

so Long Island Sound, mentre un aeroplano ‘Cortiss Oriole’, che 

portava alcuni fotografi a bordo e che mi aveva seguito sull’inizio

del volo, tornava indietro.

 

perché il tempo è prezioso nello spirito di questo piccolo mondo

 

La leggera nebbia che mi circondava si diradò ben presto e, dal

Capo Cod fino alla metà meridionale della Nuova Scozia, il tempo

e la visibilità si mantennero eccellenti.

Approfittando di questo vantaggio, volavo molto basso, qualche

volta persino a 10 piedi dagli alberi e dall’acqua, così che, nel per-

corso le 300 miglia di mare che separano il Capo Cod dalla Nuova

Scozia, passai in vista di numerosi battelli pescherecci.

Nella parte settentrionale della Nuova Sozia, apparvero nel cielo

parecchie zone temporalesche e, qualche volta, mi toccò di volare

attraverso le nubi.   

Inoltre, mentre mi approssimavo alle coste settentrionali di questa

regione, la neve incominciò ad apparire, a intervalli, sul terreno,

mentre lontano, ad oriente, la linea costiera si copriva di nebbia. 

 

 

perché il tempo è prezioso nello spirito di questo piccolo mondo

 

Nelle molte miglia che intercorrono fra la Nuova Scozia e Terrano-

va, scorsi l’Oceano coperto di piccoli ghiacci galleggianti, ma, avvi-

cinandomi alle coste di quest’isola, il ghiaccio scomparve quasi com-

pletamente e passai su numerose imbarcazioni pescherecce.

La rotta da me prescelta mi portava sulla città di San Giovanni che

si trovava al sud del gran cerchio ortodromico New-York-Parigi,

cosicché nel caso avessi dovuto scendere nell’Atlantico del Nord,

avrei potuto dimostrare facilmente di aver volato su Terranova.

Dopo aver lasciato quest’isola, incontrai numerosi icebergs, ma

non scorsi alcuna nave se non lungo le sue coste. 

L’oscurità mi sorprese alle 8 e 15 e una leggera nebbia incominciò

a formarsi in basso, sull’oceano, dalla quale, però, emergevano con

una strana chiarità le cime bianche degli icebergs.

(C. Lindbergh, New-York Parigi)

 

 

 

perché il tempo è prezioso nello spirito di questo piccolo mondo

   

PERCHE’ IL TEMPO E’ PREZIOSO NELLO ‘SPIRITO’ DI QUESTO PICCOLO MONDOultima modifica: 2011-12-26T18:00:00+00:00da giuliano106
Reposta per primo quest’articolo