PENSIERI

Prosegue in:

non-solo-eretico-ma-anche-apostata.html &

gregorio-di-nazianzo-contro-giuliano.html







Parli di cose che non conosci, Aristeo, o conosci in modo distorto.

Da quando le querce di Dodona non stormiscono più e l’oracolo di

Delfi ha una sola stralunata profetessa pare che gli spiriti interme-

diari, i dèmoni che ispiravano gli oracoli si siano eclissati.

Che la nascita del vostro Messia abbia reso gli oracoli muti?

Io stesso ho consultato la parola nascosta di Apollo, i primi tempi

del mio regno, e ne ho avuto una risposta sibillina:

‘Il grande palazzo è crollato

non vi è più capanna né alloro,

né sorgente profetica….’

Come a dire: inutile chiedere, qui non ti risponderà nessuno.

La vera ragione è che gli oracoli, forse, hanno fatto il loro tempo.

Ma anche, la causa occasionale è nella colpa degli Stati, ora paci-

ficati sotto il dominio di Roma, che non promuovono più consul-

tazioni pubbliche circa il bene comune.

Il massimo che ultimamente si chiedeva loro erano i pronostici

di faccenduole private: ” Devo intraprendere il mio viaggio?”.

“Mi conviene spostarmi?”.

I misteri sono invece tentativi, assalti all’inconoscibile.

Noi che nel nostro credere veniamo accusati di mente ottusa e

infantile adoriamo un’unica divinità sotto diversi nomi.

Invochiamo attraverso gli Dei subordinati il Padre degli Dei e

degli uomini.

In quanto al tuo Paolo di Tarso, costui cambia le sue opinioni

su Dio come certi polipi che cambiano colore secondo le rocce al-

le quali si attaccano.

Voi galilei dite di essere superiori al Fato, al Sole e alla Luna,

dopo che avete ricevuto il battesimo.

Eppure, come nel vostro comportamento siete terrestri!

Gli scheletri dei cosiddetti martiri vengono da voi sepolti sotto gli

altari, la traslazione avviene con sfarzo, grandi folle sontuose.

Quelle ossa pulite con olio sacro sono rivestite di tuniche d’oro: ed

ecco la guarigione di un cieco, di un sordomuto appena le toccano.

Nel potere delle reliquie le potenze della terra e del cielo vengono

unite: il dito di Dio sana attraverso il dito di uno scheletro.

I misteri sono la grande via che gli Dei, nella loro misericordia,

hanno concesso agli uomini per purificarsi e risalire.

…..Queste sono diatribe, opposizioni, riflessi della grande confu-

sione del nostro tempo.

Non di questo voglio scrivere.

Avremo occasione di confrontare le nostre ragioni.

(Luca Desiato, Giuliano l’Apostata)






pensieri

  

PENSIERIultima modifica: 2012-04-24T18:00:00+00:00da giuliano106
Reposta per primo quest’articolo