OPERAZIONE GERONIMO (5)

Precedente capitolo:

operazione-geronimo-4.html &

larrivo-delluomo-bianco.html

Foto del blog:

l-arrivo-dell-uomo-bianco.html




slimbuttes.jpg

 

 







….Ma essi non erano i soli.

Eskiminzin degli Aravaipa che era diventato economicamente indipendente

nel suo ranch sul fiume Gila, fu arrestato sotto l’accusa di avere avuto rapporti

con un fuorilegge noto come Apache Kid. Eskiminzin e i quaranta Aravaipa

superstiti furono mandati a vivere con i Chiricahua in Florida.

In seguito tutti questi esiliati furono trasferiti a Mount Vernon Barracks, nell’

Alabama.


camp.jpg


Se non fosse stato per gli sforzi di alcuni amici bianchi come Brook, Clum e

Scott, gli Apache sarebbero stati presto sepolti sotto terra in quel posto infestato

da febbri malariche sul fiume Mobile.


1geronimo1.jpg


Malgrado le obiezioni di Cappotto d’Orso Miles e del dipartimento della Guerra,

riuscirono a far ritornare a San Carlo Eskiminzin e gli Aravaipa. I cittadini dell’

Arizona tuttavia si rifiutarono di riammettere nello stato i Chiricahua di Geronimo.

Quando i Kiowa e i Comanche appresero dal tenente Scott la situazione in cui

si trovavano i Chiricahua, offrirono ai loro vecchi nemici apache una parte

della loro riserva.


Ft. Sill ca. 1868-1876.gif


Nel 1894 Geronimo accompagnò i sopravvissuti a Fort Sill, dove, quando morì

nel 1909, ancora prigioniero di guerra, fu sepolto nel cimitero apache.

Circola ancora una leggenda che poco tempo dopo la sepoltura, le ossa furono

segretamente dissepolte e portate da qualche parte nel Sud-ovest: forse sui

Mogollon, o sui monti Chiricahua, o nel cuore della Sierra Madre nel Messico.

Egli fu l’ultimo dei capi apache.

(Dee Brown, Seppellite il mio cuore a Wounded Knee)





 

woundedknee.jpg

 

OPERAZIONE GERONIMO (5)ultima modifica: 2012-05-04T20:00:00+00:00da giuliano106
Reposta per primo quest’articolo