IL TEMPO (lo spartito) (4)

Precedente capitolo:

il-tempo-3.html

Prosegue in:

il-tempo-5.html &

la-favola-della-vita.html &

il-canto-degli-antenati.html

Foto del blog:

la-favola.html

della-vita.html &

il-canto.html

degli-antenati.html






Quella notte dormì nella stalla.

C’erano solo una ventina di animali, perlopiù cavalli e un

cammello, quasi tutti vecchi o senza valore.

Gli altri erano ancora in giro per la stagione invernale nei

circhi francesi e della Germania meridionale.

Aveva con sé il violino.

Posò il piumino e il lenzuolo nel box accanto a Roselil,

mezza berbera e mezza araba.

Era rimasta lì perché non obbediva che al suo cavaliere.

Anzi, nemmeno a lui.

Suonò la ‘Parita in la minore’.

Dal soffitto una lampadina solitaria gettava una luce,

dorata, sugli animali in ascolto.

In Martin Buber aveva letto che sono gli esseri umani

più spirituali e più vicini agli animali.

L’aveva detto anche Eckart, in ‘Il regno di Dio è vici-

no’.

E’ negli animali che bisogna cercare Dio.

Pensò alla bambina.

A diciannove anni, quando aveva raggiunto il succes-

so, aveva scoperto di poter guadagnare entrando nell’-

essenza sonora degli esseri umani, soprattutto dei bam-

bini.

Aveva subito messo a frutto questa sua capacità.

Dopo un paio d’anni aveva dieci allievi al giorno, co-

me Bach a Lipsia.

C’erano state migliaia di bambini.

Bambini spontanei, bambini rovinati, bambini prodi-

gio, bambini senza speranza.

Alla fine c’era stata lei.

Adagiò il violino nell’astuccio e lo prese in braccio,

come tiene suo figlio una madre che allatta.

Era un cremonese, un Guarnieri, l’ultima reliquia dei

tempi d’oro.

Recitò la sua preghiera serale.

La vicinanza degli animali l’aveva rasserenato.

Ascoltò la stanchezza che si addensava, circondandolo.

Nell’istante in cui stava definendo la sua tonalità, la spos-

satezza si cristallizzò in sonno.

(P. Hoeg, La bambina silenziosa)





adams1.jpg
IL TEMPO (lo spartito) (4)ultima modifica: 2012-08-14T04:00:00+00:00da giuliano106
Reposta per primo quest’articolo