SABATO

Da  http://giulianolazzari.myblog.it

      http://pietroautier.myblog.it

– Ti senti un po’ meglio ?

Malcom alzò gli occhi verso Wendy e dovette ammettere che si

sentiva meglio.

Il mal di gola che era stato lancinante adesso era diventato sordo,

e quasi ventiquattr’ore di sonno gli avevano fatto recuperare una

buona parte di energie.

Il naso continuava a gocciolargli e faceva fatica a parlare, ma anche

questi inconvenienti stavano sparendo a poco a poco.

Col diminuire del male fisico, aumentava il disagio psichico.

Sapeva che era Sabato, che erano passati due giorni da quando

i suoi colleghi erano stati ammazzati e da quando lui aveva sparato

ad un uomo.

Ormai diversi gruppi di persone, decise e piene di risorse, dovevano

aver messo a soqquadro Washington. Almeno uno di quei gruppi lo 

voleva morto. Gli altri probabilmente non gli erano affezionati.

Nella toilette dall’altra parte della stanza c’erano pochi dollari rubati

a un morto, o almeno portati via dal suo appartamento.

E lui era lì, a letto malato, senza la più pallida idea di ciò che era 

successo o ciò che avrebbe dovuto fare.

( J. Grady, I sei giorni del condor, Bur Ed. )

0213138B.jpg

 

 

 

SABATOultima modifica: 2010-05-29T12:00:00+02:00da giuliano106
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento