GLI AMICI DELLA TIRANNIA [26]

 

BB2

 

 

 

 

Precedenti capitoli:

& una intervista (23/4/5)

Circa ciò che più ci 

stupisce

Prosegue con:

L’ascesa del Capitan [25]

& John Muir in Amazzonia

 

 

 

GLI AMICI DELLA TIRANNIA

 

[ci scusiamo per la traduzione là ove difetta, e per quanto ci è dato da capire,

credo che l’appello dovrebbe essere rigettato, per ogni Diritto violato senza

distinzione di sorta e in merito, alla sottigliezza e differenza circa il motivato

– o ancor meglio – immotivato principio d’appello di cui difetta la Libertà

d’ognuno in estremo pericolo interpretativo; appello che nel nostro, o mio

modesto avviso, lascia ampi margini interpretativi e di dubbio circa l’improprio

utilizzo nella sua applicabilità giuridica in qualsiasi sede ove questa si ponga

come Legge e Giudizio (poste successivamente all’arbitrio della Storia), di

troppi casi giudicati, oppure al contrario, secondo questo (storico) appello

(giuridico) lasciati ingiudicati. Credo che le motivazioni derivanti dall’improprio

ed (altrui) improprio utilizzo e/o beneficio – con dubbie sentenze – debbano

essere rivedute, quindi riformulate secondo dovuti aggiornamenti e note con

appropriate Leggi in merito; affinché nessun colpevole, non tanto nell’improprio

o proprio esercizio della ‘parola’, e il fine che la stessa può suscitare in qualsiasi

contesto ove posta, ma quando la stessa esercitata, contraria ai fini della lesa

vilipesa dignità d’ognuno, ne va ad intaccare – paradossalmente – i principi su cui

poggia ogni sana Democrazia posta nei corretti fini ove la stessa Legge procede

in sua difesa, e non più si presta alle finalità interpretative della stessa parola in

ogni luogo ove letta [come democrazia ma palesa l’offesa opposta], non prestandosi

alla diversificata sottigliezza ‘giurido-interpretativa’ soggetta al medesimo ugual

libero arbitrio per ogni Stato ove in sua nome si difetta o, al contrario, si esercita;

quindi e paradossalmente, quando la stessa si presta alla dubbia volontà dell’improprio

esercizio al danno della stessa. Avremmo conseguito il beneficio (non per tutti

uguale) e non più il merito della Democrazia e la Legge che la tutela* Giuliano) ]

 

 

 

 

BB1

 

GLI AMICI DELLA TIRANNIA [26]ultima modifica: 2023-01-16T18:43:30+01:00da giuliano106
Reposta per primo quest’articolo