GLI ITALIANI (e alcuni fogli volanti…)

Prosegue in:

Gli italiani (2)

Foto del blog:

i sotterranei dei gesuiti (1) &

i sotterranei dei gesuiti (2)

Da:

i miei libri

 

 

fv2

 

 

 

 

 

 

Se mi son fatto francese è perché non potevo sopportare di essere

italiano. In quanto piemontese (per nascita), sentivo di essere soltan-

to la caricatura di un gallo, ma dalle idee più ristrette.

I piemontesi, ogni novità li irrigidisce, l’inatteso li terrorizza, per farli

muovere sino alle Due Sicilie (ma nei garibaldini c’erano pochissimi

piemontesi) ci sono voluti due liguri, un esaltato come Garibaldi e u-

no iettatore come Mazzini. E non parliamo di quel che ho scoperto

quando sono stato mandato a Palermo (quando è stato? debbo

ricostruire).

Solo quel vanitoso di Dumas amava quei popoli, forse perché lo

adulavano più di quanto non facessero i francesi che lo considera-

vano pur sempre un sanguemisto. Piaceva a napoletani e siciliani,

mulatti essi stessi per errore di una madre baldracca ma per sto-

ria di generazioni, nati da incroci di levantini malfidi sudaticci e o-

strogoti degenerati, che hanno preso il peggio di ciascuno dei loro

ibridi antenati, dei saraceni l’indolenza, degli svevi la ferocia, dei

greci l’inconcludenza e il gusto di perdersi in chiacchiere sino a

spaccare un capello in quattro.

E per il resto basti vedere gli scugnizzi che a Napoli incantano gli

stranieri strangolandosi di spaghetti che s’infilano nel gorgozzulle

con le dita, sbrodolandosi di pomodoro andato a male.

 

fv6

 

Non li ho visti, credo, ma lo so.

L’italiano è infido, bugiardo, vile, traditore, si trova più a suo agio

col pugnale che con la spada, meglio col veleno che col farmaco,

viscido nella trattativa, coerente solo nel cambiar bandiera a ogni

vento – e ho visto che cosa è accaduto ai generali borbonici non

appena sono apparsi gli avventurieri di Garibaldi e i generali pie-

montesi.

E’ che gli italiani si sono modellati sui preti, l’unico vero governo

mai avuto da quando quel pervertito dell’ultimo imperatore romano

è stato sodomizzato dai barbari perché il cristianesimo aveva fiac-

cato la fierezza della razza antica.

I preti… Come lo ho conosciuti? A casa del nonno, mi pare, ho il

ricordo oscuro di sguardi fuggenti, dentature guaste, aliti pesanti,

mani sudate che tentavano di accarezzarmi la nuca.

Che schifo.

Oziosi, appartengono alle classi pericolose, come i ladri e i vaga-

bondi. Uno si fa prete o frate solo per vivere nell’ozio, e l’ozio è ga-

rantito dal loro numero.

Se i preti fossero, diciamo, uno su mille anime, avrebbero talmente

da fare che non potrebbero starsene in panciolle mangiando capponi.

E tra i preti più indegni il governo sceglie i più stupidi, e li nomina ve-

scovi. Cominci ad averli intorno appena nato quando ti battezzano…..

 

(Prosegue….)

(Dedicato ad un falsario….)

 

 

 

 

fv3

 

GLI ITALIANI (e alcuni fogli volanti…)ultima modifica: 2014-01-09T00:02:10+00:00da giuliano106
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento