MENTRE MORIVO (2)

Precedente capitolo:

Mentre (morivo…)

Prosegue in:

Vardaman (3/4) &

Mentre morivo (5/6)

Foto del blog:

Esther

Bubley  &

Mentre morivo (1)  &  (2)

Da:

i miei libri

 

morivo

 

 

 

  

Da  Mentre……

La ragazza è in piedi accanto al letto che le fa vento.

Quando entriamo lei volta la testa e ci guarda.

Sono dieci giorni che è morta. Sarà perché è stata parte

di Anse per tanto tempo che non può neanche fare quel

cambiamento, se cambiamento è.

Mi ricordo quando ero giovane credevo che la morte fos-

se un fenomeno del corpo; ora so che è soltanto una fun-

zione della mente – della mente, dico, di chi subisce il lut-

to.

I nichilisti dicono che è la fine; i fondamentalisti, il prin-

cipio; mentre in realtà non è altro che un affittuario o una

famiglia che se ne va da un appartamento o da una città.

Ci guarda.

Soltanto gli occhi sembrano muoversi.

E’ come se ci toccassero, non con la vista o il senso, ma

come si tocca il getto di una canna, il getto nell’istante del-

l’impatto, dissociato dal boccaglio come se non ci fosse mai

passato.

Anse non lo guarda per niente.

Guarda me, e poi il bambino.

Sotto la trapunta, non è altro che una fascina di stecchi

marci.

– Be’, signora Addie,

dico.

– La ragazza non smette di far vento.

– Come sta, sorella?

dico.

La testa giace sparuta sul guanciale, a guardare il ragazzo.

– Bel momento, ha scelto per farmi venire quassù a scatena-

re una tempesta……

(prosegue in: Vardaman)

(W. Faulkner, Mentre morivo; Foto di Eudora Welty)

 

 

 

 

morivo

 

MENTRE MORIVO (2)ultima modifica: 2014-09-25T00:00:00+00:00da giuliano106
Reposta per primo quest’articolo