IL CAMPO DI BATTAGLIA DEL SOLDATO STORY GREENE (ovvero come amare la Natura e odiare la guerra) (51)

Precedenti capitoli:

la chiesa di Shiloh (49)

il campo di battaglia del soldato Story Green…(50)

Prosegue in:

il campo di battaglia del soldato Story Green… (52) &

persi nei boschi (53)

Foto del blog:

il campo (1)

il campo (2)

Da:

i miei libri

 

 

il campo 51

 

 

 

 

 

 

Ma anche arrivandovi da Corinth, l’approccio a

Pittsburg Landing si presentava tutt’altro che fa-

cile.

All’interno del triangolo il terreno è coperto di bo-

schi ad eccezione di poche grandi radure formate

da campi coltivati, prati o frutteti, con qualche ra-

ra casa colonica.

 

il campo 51

 

I boschi occultavano fino ad un certo punto i mo-

vimenti dell’attaccante; ma in realtà proteggono

assai di più il difensore e scompigliano le colonne

che devono muovere in avanti rendendone proble-

matici i collegamenti; le radure poi possono facil-

mente essere battute dal fuoco di chi si trovi cela-

to al margine dei boschi e si trasformano così in o-

stacoli difficilissimi da superare.

 

il campo 51

 

A ciò si aggiunga che il terreno è dolcemente ondu-

lato e solcato da una serie di ruscelli e torrenti che

formano altrettanti ostacoli.

Il primo, per chi provenga da Corinth, si incontra

circa cinque chilometri dopo la biforcazione delle

due Corinth Roads, ed è un ruscello abbastanza ric-

co di acqua e leggermente incassato che con anda-

mento serpeggiante taglia perpendicolarmente en-

trambe le strade e va a gettarsi nello Owl Creek: lo

Shiloh Branch.

 

il campo 51

 

A metà circa del suo corso, dove interseca la We-

stern Corinth Road, esso scorre ai piedi di una leg-

gera elevazione di terreno che trovasi sulla riva set-

tentrionale, la quale sale con dolcissimo pendio ver-

so una modesta gobba erbosa su cui sorge una sem-

plice costruzione di legno: la piccola chiesetta me-

todista di Shiloh.

 

il campo 51

 

Il minuscolo edificio di tronchi fronteggia un prato,

e in esso, rose dal tempo, sono le lapidi di un vecchio

cimitero di campagna.

Dalla chiesetta di Shiloh in direzione sud l’occhio se-

gue il lieve pendio verso lo Shiloh Branch che domina

 sia la strada maestra proveniente da Corinth, che un’-

altra poco più di un sentiero di campagna il quale, pro-

venendo da ovest, verso quella converge.

 

il campo 51

 

La collinetta si presta tuttavia ad essere aggirata sul-

la destra, presso le sorgenti dello Shiloh Branch, lungo

la eastern Corinth Road; ma circa quattro chilometri

più a nord l’attaccante si imbatte in un ostacolo ancor

più formidabile.

Di mano in mano che si avvicinavano a Pittsburg Lan-

ding, le tre strade tendevano, come si è detto, a conver-

gere. Ciò era reso necessario dalla presenza di altri due

ruscelli, anch’essi infossati in piccoli burroni e disposti

ad angolo retto: il Tilgham Creek ed un altro che scor-

rendo verso est sfocia nel Tennessee.

(R. Luraghi, Storia della Guerra Civile Americana)

 

 

 

 

 

 

il campo 51

 

IL CAMPO DI BATTAGLIA DEL SOLDATO STORY GREENE (ovvero come amare la Natura e odiare la guerra) (51)ultima modifica: 2013-04-01T00:00:00+00:00da giuliano106
Reposta per primo quest’articolo