OBSESSOS: (6) (Baculus Daemonum l’humus culturale di quell’uomo… saputo & arguto)

Precedente capitolo:

 Sogni (5)

Prosegue in:

Obsessos (7)

Da:

i miei libri 

 

 

baculus daemonum

 

 

 

 

 

Questo manuale della prima metà del sec. XVII era stato scrit-

to ad uso degli esorcisti.

Gli esorcisti erano null’altro che zelanti e valenti ‘dottori’ di

Chiesa specializzati in pratiche dottrinali per la salvezza dell’-

anima e con essa la salvaguardia di ogni pericolo proveniente

da ogni diversa dottrina voce di ogni possibile dèmone o an-

cor peggio Diavolo tentatore.

Custodi dello Spirito, questi ‘dottori’ curavano la loro infatica-

bile opera come il solo vero rimedio contro le tentazioni del

Maligno.

Con i secoli ugual ‘dottori’ non dissimili dai loro antenati, pra-

ticano ancora la loro scienza, o meglio, il controllo dello Spirito

incarnato nell’inconscio e subconscio, per ottenere medesimi

risultati, la genetica culturale o meglio l’humus che impregna il

loro fervore è il medesimo.

Frutto di una cultura rimasta irrimediabilmente legata a queste

ed altre pratiche ‘Medievali’. 

 

4912671075_c1ba550ed6.jpg

 

Il libro in oggetto, ‘Baculus Daemonum’ è stato rinvenuto nella Biblio-

teca del Convento di San Giuseppe, dei Padri Cappuccini di Leones-

sa, sui monti reatini.

Si tratta di un’opera interessante poiché, oltre alle formule rituali

da usare caso per caso su ‘indemoniati‘ o ‘vittime di maleficio‘, offre,

in forma compendiaria, un’accurata sintomatologia della possessio-

ne diabolica; esamina la dinamica dell’invasamento (obsessio); pas-

sa in rassegna i mezzi tecnici per contrastarne gli effetti e giungere

alla guarigione; enumera i rischi ai quali l’esorcista si espone ed a-

nalizza disposizioni psichiche e spirituali (morali, religiose) per e-

vitare che il contatto col lato notturno del sacro si trasformi in con-

tatto distruttivo.

 

croce_2.jpg

 

Non si tratta di una disquisizione teologica sulla presenza del dia-

volo nella vita quotidiana (anche se il contesto che l’ha originata,

si colloca in un ben preciso periodo storico), ma di un vero e pro-

prio strumento (un bastone appunto) da usarsi in caso di bisogno.

Ed è da credere, considerando il periodo storico che le occasioni

non siano mancate.

Dal punto di vista della medicina tradizionale, che prevede l’ori-

gine sovrannaturale di certe malattie, inoltre, il libro è un tratta-

to di ‘medicina teurgica’.

L’autore è un sacerdote di Gubbio, sottolinea l’azione degli stre-

goni (malefici) e delle streghe (malefiche) nel procurare magica-

mente mali tramite l’alleanza o ‘patto’ col diavolo.

Quando il libro fu scritto si combattevano ancora le ultime bat-

taglie della grande crociata contro eretici e streghe.

 

persecuzioni_religiose_7.jpg

 

Due anni dopo la pubblicazione del libro in questione, nel 1620,

la Chiesa prendeva ufficialmente posizione contro la persecuzione

delle streghe ed eretici degenerata in carneficina con una ‘Intenzio-

ne’ diretta al Sant’Uffizio.

In Francia il reato di stregoneria venne soppresso nel 1672.

In Inghilterra la persecuzione durò almeno fino alla metà del 1600.

In Germania continuò fino al secolo dei lumi.

In Svizzera l’ultima condanna a morte fu eseguita sette anni dopo

la Rivoluzione francese.

Il titolo completo del testo rinvenuto, e del quale presenterò una

selezione di brani, è il seguente (tradotto):

 

BASTONE

DEI DEMONI

SCONGIURI

DEGLI SPIRITI MALIGNI

 

Ottimi, e efficacia sperimentata e mirabile, dei quali la conoscenza

spetta propriamente al Sacerdote.

In parte dedotti dalla vita di S. Ubaldo Vescovo e Confessore Canonico

Regolare Lateranense e in parte sperimentati dall’Autore nella Chiesa

di detto Santo.

Con una singolare istruzione sull’espulsione dei maligni spiriti.

Autore R.P.D. Carlo Oliviero da Vicenza, Predicatore e Cittadino di

Gubbio, Canonico Regolare del Salvatore Lateranense, dell’Ordine di

S. Agostino e professore nell’arte Esorcistica.

(prosegue…)

 

 

persecuzioni_religiose_10.jpg

 

OBSESSOS: (6) (Baculus Daemonum l’humus culturale di quell’uomo… saputo & arguto)ultima modifica: 2014-05-21T00:00:00+00:00da giuliano106
Reposta per primo quest’articolo